Relazionarsi


Relazionarsi..In questi giorni ho affrontato spesso questa questione fondamentale di equilibrio tra esseri viventi.Non è facile ne sul lavoro,ne in famiglia,con la natura e quindi anche con se stessi.Un percorso tortuoso dell'anima spesso combattuta tra il cuore e la mente.Certo non si può accettare tutto però dove c'è rispetto reciproco esiste la possibilità di trovare punti d'incontro tra persone diverse,con pensieri opposti.Questo però  non significa accettare per "quieto vivere"persone dall'insulso razzismo",per esempio.Credo proprio parta tutto dal rispetto,dal sapersi mettere in discussione,dal non accettare l'idea altrui solo per non entrare in conflitto,al saper riconoscere quando si sbaglia,a non voler aver ragione a tutti i costi, anche davanti ai fatti e poi accusare il prossimo di farlo,allo scendere da certi scalini su cui saliamo  per giudicare gli altri,a saper comunicare quando qualcuno ci fa stare male,a non scappare di nascosto per poi lanciare illazioni contro gli altri pensando di essere diventati invisibili ,a mediare quando serve,affrontare quando necessità,lasciar perdere quando non porta a niente di buono.Relazionarsi...Oggi pare più complicato di ieri dove bastava poco per andare daccordo pur non avendo le stesse opinioni.La rete poi non aiuta sembra spesso un contenitore per alcuni di sfogare certe rabbie inespresse o scaricare agli altri i propri rancori,il proprio  narcisismo e la megalomania cercando di prevaricare sugli altri o lasciandosi  sottomettere da pseudo guru dell'informazione credendo a tutto ciò che ci viene propinato per poi avere liste fotoniche di amici virtuali sconosciuti ma sopratutto far vedere ciò che non si è.La relazione è difficile..è una maturazione lenta e costante di se stessi anche  attraverso gli altri,uno scambio di ragioni e di sentimenti,un emozione immediata,l'istantanea di un volo comunicato al prossimo.Una mano tesa e una in tasca,un gesto d'amore oppure  invidia e  gelosia che passeggiano a braccetto lungo i viali oscuri dell'odio.In questo senso gli animali sono maestri,la semplicità relazionale ,a volte cruda ma priva di pregiudizi, della loro esistenza ritorna a noi umani un po' il senso vero della vita.L'essenzialità con cui si relazionano con l'ambiente stesso...I limiti della mente sono proprio quelli che ostacolano le relazioni tra la gente generando spesso abissi incolmabili dove si svolgono guerre inconcepibili e su cui altri volano in solitaria nell'inferno del potere.L'immaturità spesso impedisce la relazione e non centra con l'età,la cultura o il benessere...Relazionarsi è un cammino quotidiano e chi riesce a trovare la formula per farlo senza aggredire oppure scappare sa bene quanto ci deve mettere di suo ogni volta ma è l'unica strada percorribile...Poi molti usciranno anche dalla nostra vita,alcuni se ne vanno insignificanti così come sono arrivati,altri lasceranno poco o tanto chissà...altri ancora porteranno via qualcosa di te oppure no..Non credo sia  così rilevante è la crescita interiore poi quella importante per tutti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ciclicità