Giorni lenti

S'alternano
clessidranti
le ore
senza la cortesia
di un raggio di sole
in questa tetra giornata

Abbozzo un sorriso
cullandomi di malinconia
nelle mie solitudini

Scordare non posso
i passati grigiori
senza illusione alcuna
mi lascio accomodare

Senza rassegnazione
o rimorso
senza entusiasmo
o rimpianto
ascolto ancora
il silenzio rumoreggiare

Accordo stonato
di questo luogo
ove si intrecciano
le storie spazianti
dei vissuti comuni
di quelli passati
di quelli presenti

Nell'incertezza timorosa
del futuro

A confronto
con se stessi.

(da meta-morfo-si di Claudia Moretti)

Commenti

Post popolari in questo blog

Ciclicità